Anomalie impianto

Home CONSIGLI TECNICI ANOMALIE Anomalie impianto

GUASTI E ANOMALIE NEL FUNZIONAMENTO

L’affidabilita’ di un impianto progettato correttamente dipende dalla regolarit e dalla qualita’ dei lavori di manutenzione. Quando vi e’ un guasto, un dispositivo di sicurezza puo’ fermare la macchina o la macchina stessa puo’ presentare delle condizioni anomale di funzionamento (rumori, vibrazioni, … ). In quest’ultimo caso la macchina deve essere fermata appena ci sia possibile al fine di limitare i danni. Le statistiche dicono che, in generale, i compressori di sostituzione sono meno affidabili di quelli originali e che, in alcuni casi, la frequenza di un cattivo funzionamento e’ maggiore.

Infatti, la riattivazione di un circuito, dopo un guasto grave, puo’ essere lunga, difficile e delicata (per esempio la presenza di piccolissimi pezzi di metallo nel circuito puo’ ostacolare il funzionamento della macchina per parecchie settimane).

Le riparazioni e alcuni lavori di manutenzione devono essere affidati esclusivamente ad operatori che abbiano la competenza necessaria a causa delle particolarita’ dei frigorigeni e dei rischi in cui puo’ incorrere il personale (nel caso dell’ammoniaca).

E’ Ia ragione per cui, si fa la distinzione tra i tecnici meccanici e i tecnici elettricisti addetti alla manutenzione, che non devono intervenire sul circuito del frigorigeno e i frigoristi che hanno la competenza necessaria a procedere a questi interventi. Inoltre, a seconda della natura del frigorigeno, vi sono due tipi di frigoristi, quelli per le macchine ad alogenati e quelli per le macchine ad ammoniaca.

Finora abbiamo parlato di guasti ed inconvenienti di natura frigorifera ad eccezione di quelli di natura elettrica.