Perdite da celle frigorifere

Home CONSIGLI TECNICI ANOMALIE Perdite da celle frigorifere

Le perdite di ammoniaca sono facilmente individuabili con acqua saponata. Le perdite di alogenati sono piu’ difficili da individuare (assenza di odore). Dato che alcuni fluidi hanno una tensione superficiale debole, e’molto importante procedere con estrema attenzione al controllo delle perdite. Si puo’ utilizzare sia una lampada aloide (*), sia un detector elettronico (molto piu’ sensibile), sia un rivelatore di perdite (**).

 

Quando la perdita e’ individuata, l’acqua saponata ne permette una localizzazione precisa.

 

Quando si individua una perdita, necessario bloccarla immediatamente e, se necessario, completare la carica in frigorigeno del circuito.

 

(*) In presenza di un alogenato, la fiamma di una lampada al metanolo cambia di colore: si sposta lentamente l’estremita’ del tubo sui giunti, sulle guarnizioni e si osserva il colore della fiamma:

 

Nessun cambiamento di colore: non c’e’ perdita

 

Color arancio scuro: leggera perdita

 

Colore verde: perdita notevole

 

Colore blu con fumo bianco: perdita molto grande.

 

Si raccomanda di non fumare durante questa operazione.

 

(**) Alcuni produttori di frigorigeni aggiungono al fluido un alogenato particolarmente solubile in olio e di colore arancione, a condizione che il circuito racchiuda l’olio.