Scelta del climatizzatore

Home CONSIGLI TECNICI ANOMALIE Scelta del climatizzatore
Dieci consigli per l’acquisto di un climatizzatore casalingo da parte di SottoZero

1) Scegliere prodotti di Classe A, ovvero climatizzatori che garantiscano i minori consumi e la maggiore efficienza. In particolare, sono consigliabili prodotti con tecnologia Inverter.

2) Scegliere prodotti di aziende iscritte ad Associazioni di Certificazione dei dati tecnici. Questa certificazione tutela il consumatore nella selezione dei climatizzatori in quanto garantisce che i dati in etichetta circa prestazioni di potenza refrigerante, caratteristiche ed efficienza energetica corrispondono a verità.

3) Scegliere marche e prodotti conosciuti. Marche sconosciute e climatizzatori a basso costo (sotto i €700) potrebbero essere costruiti con componentistica di bassa qualità e non garantire un adeguato servizio assistenza e ricambi.

4) Controllare il Paese di provenienza del climatizzatore. L’offerta asiatica a basso costo che ha ultimamente invaso il mercato è tecnologicamente e qualitativamente meno affidabile rispetto alle proposte di produttori che vantano una grande esperienza nel settore.

5) Le promozioni speciali non sono garanzia di qualità, soprattutto se provenienti da società di trading che vendono un po’ di tutto.

 

6) Diffidare di marche sconosciute che pubblicizzano componentistica di marca all’interno dei propri prodotti.
Ad esempio Daikin, non fornendo la propria componentistica ad altri produttori, non garantisce la qualità di climatizzatori che non siano Daikin.

7) Fare attenzione ai marchi ingannevoli che fruttano la notorietà di marchi certificanti l’appartenenza alla comunità europea. Ad esempio, i climatizzatori cinesi utilizzano un marchio CE nell’accezione China Export. La somiglianza tra i due marchi può forviare il consumatore finale.

8) Verificare che l’Azienda scelta garantisca un servizio assistenzacon una capillare presenza sul territorio. E’ consigliabile richiedere i nominativi degli installatori consigliati della propria zona.

9) Verificare i marchi riportati sugli imballi. Su di essi deve essere specificato il tipo di gas refrigerante come indicato dalla normativa vigente.

10) Dopo l’installazione del climatizzatore, richiedere una dichiarazione di esecuzione dei lavori “a regola d’arte” (rif. D.M  N° 37 del 2008).